19/01/2021  Eventi

La mia esperienza come civilista con voi - Carlotta Lanciotti

Mettersa disposizione della comunità è il gesto più prezioso che si possa compiere. 
Il servizio civile offre la possibilità di essere parte attiva di un progetto che coinvolge i giovani e che propone loro una realtà da scoprire e conoscere

Mettersi a disposizione della comunità è il gesto più prezioso che si possa compiere. Il servizio civile offre la possibilità di essere parte attiva di un progetto che coinvolge i giovani e che propone loro una realtà da scoprire e conoscere

 

Una crescita personale che ha arricchito non solo la mia formazione, quanto piuttosto la mia visione soggettiva delle cose. Un’esperienza unica che mi ha insegnato tanto. Il contatto con i minori e con le mamme è quotidianamente spunto di riflessione, il confronto con l’equipe professionale aiuta ad ampliare le proprie vedute in tante situazioni e circostanze.
Sono entrata presso la Comunità educativa senza aver ben chiaro che tipo di ambiente fosse. Avevo molte aspettative ma nessuna base certa. 
Esco piena di consapevolezze, cresciuta e felice di aver fatto parte della grande famiglia che il Sagrini è. 
Ho avuto paura di non farcela ed ho pianto, ma non mi sono mai sentita sola.
Ho sorriso. Ho gioito.
Cosa mi ha insegnato la comunità? Che ci sono delle regole, ma che a volte è bello infrangerle. Che ci sono linee da seguire, ma l’essere umano è umano, e può sbagliare. Che i bambini vanno protetti, sempre. Che il dialogo è fondamentale, in qualsiasi relazione. 
 
Ogni momento ha avuto il suo preciso significato che porterò con me d’ora in avanti.
Grazie a tutti coloro che hanno permesso tutto questo. 
Sempre nel mio cuore
Carlotta

Una crescita personale che ha arricchito non solo la mia formazione, quanto piuttosto la mia visione soggettiva delle cose. Un’esperienza unica che mi ha insegnato tanto. Il contatto con i minori e con le mamme è quotidianamente spunto di riflessione, il confronto con l’equipe professionale aiuta ad ampliare le proprie vedute in tante situazioni e circostanze.Sono entrata presso la Comunità educativa senza aver ben chiaro che tipo di ambiente fosse. Avevo molte aspettative ma nessuna base certa. Esco piena di consapevolezze, cresciuta e felice di aver fatto parte della grande famiglia che il Sagrini è. Ho avuto paura di non farcela ed ho pianto, ma non mi sono mai sentita sola.Ho sorriso. Ho gioito.Cosa mi ha insegnato la comunità? Che ci sono delle regole, ma che a volte è bello infrangerle. Che ci sono linee da seguire, ma l’essere umano è umano, e può sbagliare. Che i bambini vanno protetti, sempre. Che il dialogo è fondamentale, in qualsiasi relazione.  Ogni momento ha avuto il suo preciso significato che porterò con me d’ora in avanti.
Grazie a tutti coloro che hanno permesso tutto questo. Sempre nel mio cuoreCarlotta

 

Fondazione Sagrini Onlus - Viale Trieste 39 - 63900 Fermo - Tel. 0734.228740 Fax 0734.220532 - E-mail: info@fondazionesagrini.it - P.i. 00891710444
privacy policy | cookie policy